La Regione Emilia Romagna, in considerazione dell’aggravarsi della crisi sanitaria, con il Decreto n. 44 del 20/03/2020 ha disposto la chiusura di tutte le attività sul territorio della Provincia di rimini.

Sono escluse dall’obbligo di chiusura:

  • Le attività produttive di beni alimentari e di quelle attività produttive di beni con accertate esigenze di produzione finale e di spedizione di prodotti giacenti in magazzino;

  • Le attività di produzione di servizi urgenti per le abitazioni (idraulici, elettricisti, ecc.) e quelle indispensabili per consentire la mobilità mediante uso di automezzi (meccanici, elettrauti, gommisti, ecc.);

  • Le attività di vendita di generi alimentari, farmacie e parafarmacie, fornai, rivenditori di mangimi per animali, edicole, distributori di carburante, commercio al dettaglio di materiale per ottica, produzione agricola e allevamento ……;

Sono inoltre sospesi tutti i cantieri di lavoro ad eccezione di quelli urgenti connessi alla messa in sicurezza del territorio e a quelli relativi ad opere pubbliche di somma urgenza e di ripristino dei luoghi pubblici.

Gli effetti del decreto entrano in vigore dalle ore 24 del 22 marzo fino al 3 aprile 2020.

A disposizione per eventuali chiarimenti porgiamo cordiali saluti.

Rag. Fulvio Alpini